Dingle Way

Scopri l’Irlanda e la Dingle Peninsula camminando

176 Km, 8 giorni | Irlanda 

La Dingle Way è un cammino panoramico situato nella contea di Kerry, nella regione occidentale dell’Irlanda. Lungo circa 176 chilometri, questo meraviglioso itinerario offre ai visitatori un’esperienza indimenticabile attraverso alcuni dei paesaggi più mozzafiato dell’Irlanda.

La Dingle Way passa attraverso una varietà di ambienti, tra cui montagne, brughiere, costa rocciosa e spiagge sabbiose, offrendo agli escursionisti l’opportunità di immergersi nella bellezza naturale e nella ricca storia culturale di questa regione.

È una destinazione imperdibile per gli amanti dei cammini e dell’escursionismo, in cerca di avventure e scoperte nella selvaggia bellezza dell’Irlanda occidentale.

Dingle Way

Trasporti

La Dingle Way è un percorso ad anello e inizia e termina nella località di Tralee. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Kerry, Cork e Shannon, da cui potete poi arrivare a Tralee nei seguenti modi:

 L’aeroporto più grande è però quello di Dublino, da cui si può raggiungere Tralee prendendo un volo interno fino a Kerry e poi seguendo le indicazioni sopra per spostarsi da Kerry, oppure un treno o un bus (in questo caso però, il viaggio durerà circa 5 ore).

 

Itinerario e tappe

Tappa 1 – da Tralee a Camp:

18 Km | 7 ore | +200m

La Dingle Way comincia e finisce in prossimità del Kerry County Museum, a Tralee. Si comincia quindi, andando verso Princes Street e continuando poi girando subito a sinistra attraverso Princes Quay. A questo punto si segue per 2km il tracciato subito alla destra, fino a Blennerville, raggiungendo un ponte dal lato opposto al mulino. Ora si continua attraversando il canale e arrivando alla cittadina. La strada segue quindi la strada principale N86 in direzione Dingle per un breve tratto, per poi, dopo aver attraversato il canale, svoltare alla seconda a sinistra e cominciare a salire lungo strade secondarie sui fianchi della catena montuosa di Slieve Mish. Percorsi all’incirca 3 Km da questo punto, si arriva a Tonavane, si attraversano zone a volte paludose e anche gli ingressi di molte valli. Poi si scende lungo un sentiero di pietra e ancora lungo una valle, si attraversa il fiume Finglas e si compie un breve tratto in salita fino ad incontrare una strada. A questo punto si svolta a destra e si prosegue per circa 1 Km fino a Camp.  

Tappa 2 – da Camp ad Annascaul:

17 Km | 6/7 ore | +270m

Riprendendo il sentiero dell’attraversamento del Finglas, il cammino prosegue dritto per circa 2 Km, risalendo dalla valle, fino a raggiungere un altezza di 235 m, avendo attraversato una sella tra le cime del Corrin e del Knockbrack. Ora si prosegue passando tra la cresta montuosa di Moanlaur e Knockmore e dall’altro lato la strada principale Tralee-Dingle e si ricomincia a scendere verso una piccola piantagione di conifere. La Dingle Way continua seguendo questa strada, fino all’attraversamento del fiume Emlagh, dopo il quale si esce su un sentiero accidentato in leggera pendenza. Il sentiero ricomincia quindi a salire dietro a una schiera di case e procede verso l’interno su piccole strade e attraverso un campo. Gli ultimi 2 Km di questa tappa porteranno infine direttamente alla località di Annascaul.

Tappa 3 – da Annascaul a Dingle:

22 Km | 8 ore | +340m

Si parte da Annascaul e si inizia costeggiando la strada Tralee-Dingle per un breve tratto, fino a quando si giunge a una strada secondaria, da seguire per poco più di 4 Km fino a quando non si arriverà al livello del mare, accanto alle rovine del Castello di Minard. Lasciando questa meravigliosa spiaggia si prosegue lungo una ripida e stretta salita, continuando a seguire il tracciato per circa 6 Km. In questa parte del tracciato occorre prestare particolare attenzione alla mappa e alle indicazioni, visto che più di qualche persona si confonde con i segnali stradali per il Tom Crean Trail. Si attraversa quindi la strada principale N86 e ci si dirige a nord, in direzione del monte Croaghskearda. Continuando per circa 2 Km bisogna attraversare un terreno coltivato e salire sui pendii della montagna. Dopo aver percorso qualche chilometro si giungerà al fiume Garfinny, dove si deve percorrere il ponte che lo attraversa, per dirigersi verso la città di Dingle. Il sentiero attraversa ora la famosa strada asfaltata attraverso il Conor’s Pass, in direzione nord e prosegue in discesa per 4 Km, fino ad arrivare alla meta di questa giornata.

Tappa 4 – da Dingle a Dunquin:

20 Km | 7 ore | +370m

Si comincia dirigendosi a ovest lungo il porto e attraversando il ponte sul fiume Milltown. A questo punto bisogna seguire la strada principale per un chilometro per poi imboccare una strada secondaria, da seguire per circa 3 Km. Ci si unisce quindi al “Pilgrims Route per qualche centinaio di metri, prima di girare fuori strada per 1,5 Km e continuare in direzione nord-ovest. A questo punto il sentiero supera una sella a Mám an Óraigh  e poi scende verso una strada secondaria in direzione di Ventry. Quindi si attraversa una spiaggia, camminando sulla sabbia per circa 2,5 Km, per poi tornare sul terreno più duro e proseguire lungo strade secondarie e binari per altri 2 Km. Si continua lungo la deviazione che segue la strada “Slea Head Road” per poco più di 1 Km e in seguito si ritorna sul sentiero della Dingle Way attraverso una svolta a destra. Quindi, per altri 7 Km si percorre il sentiero, fino a tornare sulla strada principale per gli ultimi chilometri e ad arrivare a Dunquin. 

Tappa 5 – da Dunquin a Feohanagh:

22 Km | 7 ore | +100m

Questa tappa comincia in salita verso nord e si trasforma presto in un sentiero di ghiaia, che dopo aver aggirato la località di An Ghráig scende e si ricongiunge con la strada principale. Quindi la Dingle Way attraversa alcune praterie e supera la Clogher Beach, per poi costeggiare alcune scogliere mozzafiato. Riprendendo la strada asfaltata verso nord-est si giunge a un bivio a T, dove si svolta a destra e poi immediatamente a sinistra, per risalire il versante est del campo da golf. A questo punto si attraversa il porto di Smerwick e si percorrono circa 6 Km di spiaggia, fino a raggiungere Murreagh e Ballydavid. Dopo aver superato Ballydavid si continua per 3 Km lungo la scogliera e poi, dopo aver attraversato l’area di Feohangh ci si ritrova in strade secondarie che attraversano un paesaggio dominato dalle montagne e dalle scogliere.

Tappa 6 – da Feohanagh a Cloghane:

21 Km | 7 ore | +650m

Partendo dalla località di Feohanagh, il cammino lascia presto la strada asfaltata e si indirizza lungo un antico sentiero che punta in direzione di Cnoc na mBristi. Si prosegue dunque lungo una faticosa salita verso il Monte Brandon, al cui picco si potrà trovare un’antica roccia con una croce. Per affrontare la discesa da questo monte è bene fare attenzione alle condizioni del terreno, che potrebbero risultare estremamente pericolose dopo forti piogge, vista l’elevata pendenza e friabilità del terreno. Per questo motivo è consigliato l’utilizzo di bastoncini da trekking per la discesa. Successivamente si lascia il sentiero per una strada sterrata, che continua in discesa, ma lungo una discesa meno ripida e più graduale, che dura circa 4 Km in direzione della valle. Dopo la discesa si può percorrere un meraviglioso anello fino a Brandon Village, per poi lasciare il molo della cittadina e dirigersi a sud-ovest per poco più di 6 Km, fino a Cloghane.

Tappa 7 – da Cloghane a Castlegregory:

29 Km | 7/8 ore | +50m

Il cammino riprende da Cloghane attraverso una tranquilla strada che si dirige nell’entroterra, costeggiando la collina di Drom e offrendo la possibilità di godere di panorami mozzafiato intorno a sé. Si prosegue quindi per circa 3,5 Km, prima di oltrepassare le località di Drom e Farrendalouge e arrivare a Fermoyle. Quindi il sentiero arriva sulla spiaggia più lunga d’Irlanda (11 Km) e continua sulla sabbia per gran parte del suo corso. Si giunge dunque alla piccola località di Fahamore, da cui il sentiero riprende e scende lungo un altro tratto di spiaggia di circa 2,5 Km. L’ultimissima parte della tappa è su strada asfaltata, che porta i camminatori fino a Castelgregory, meta della giornata.

Tappa 8 – da Castlegregory a Tralee:

27 Km | 8/9 ore | +300m

Quest’ultima tappa della Dingle Way inizia dirigendosi verso sud-est attraverso un area pianeggiante e paludosa, ma dopo circa 3,5 Km il sentiero si unisce per 200 metri alla strada principale che va da Camp a Castlegregoty. Una volta lasciata la strada principale il cammino ritorna lungo la costa, permettendo ai camminatore di percorrere 7 Km in riva al mare. In situazioni di alta marea, a volte alcuni tratti della spiaggia non sono percorribili e quindi si dovrà intraprendere una piccola deviazione lungo le cime delle scogliere. Dopo aver oltrepassato Camp Village, il sentiero si stacca dalla spiaggia e attraversa la strada “Tralee – Dingle Road”, dirigendosi verso le pendici inferiori della catena Slieve Mish. Si continua quindi lungo il tracciato già percorso nella prima tappa, ma in direzione opposta, per circa 9 Km, fino a raggiungere una tranquilla strada secondaria, che giunge poi alla più grande Dingle Road. Una volta attraversata Blennerville si continua lungo gli ultimi chilometri della Dingle Way, che seguono il canale fino al centro di Tralee.

VIA DEGLI DEI ALTIMETRIA
Powered by Wikiloc

Dove dormire

Abbiamo selezionato per te i migliori alloggi lungo la Dingle Way, differenziandoli anche in base al prezzo (per ora è presente solo una configurazione standard, ma presto ne verra aggiunta una “economica” e una “premium“). Se prenoterai gli alloggi tramite questa sezione puoi stare tranquillo, la prenotazione sarà effettuata direttamente da Booking.com o Hostelworld e non pagherai nulla in più, ma ci aiuterai a portare avanti il progetto facendoci guadagnare una piccola percentuale!

Video e Risorse utili

Potrebbe risultare utile guardare qualche video (qui abbiamo preparato una playlist di video interessanti) per scoprire qualche informazione aggiuntiva sul Cammino da Santiago a Finisterre. Clicca su questo link per vedere la playlist su Youtube.

Per tutte le informazioni sempre aggiornate riguardanti la Dingle Way e ogni suo aspetto si consiglia di consultare il sito ufficiale.

Un altro sito molto comodo per pianificare il proprio itinerario è il seguente: The Dingle Way Walking Trail | Homepage | Dingle Way

Guide della Dingle Way:

Di seguito è presente il link a una delle poche guide, reperibili con facilità, della Dingle Way. Consigliamo vivamente di fornirsi di almeno una guida, carte escursionistiche o tracce GPX, per poter affrontare il cammino nella maggior sicurezza possibile.

Quando percorrerla

Il periodo ideale per percorrere la Dingle Way è tra marzo e ottobre, soprattutto per via del meteo più sereno rispetto al periodo invernale. Questo periodo è però anche quello più frequentato e quindi è bene verificare in anticipo la disponibilità delle varie strutture per dormire lungo il cammino.

È bene poi ricordarsi che nei mesi tra aprile e settembre, sebbene siano ideali per percorrere la Dingle Way, sono molto presenti zanzare e insetti molto fastidiosi, quindi bisogna attrezzarsi con adeguati repellenti e protezioni.

Il sentiero può essere percorso tutto l’anno, ma è bene controllare sul sito ufficiale eventuali avvisi, deviazioni o chiusure dei sentieri.

 

Segnaletica

Tutto il cammino è ben segnalato e tracciato, mediante pitture, cartelli e il simbolo di un hiker colorato di giallo. È tuttavia consigliato avere a portata delle tracce GPX da seguire o una guida dettagliata e aggiornata da poter consultare.

Gli indicatori sono tipicamente pitture di colore giallo o appositi cartelli: 

Dingle Way

Altri itinerari che potrebbero piacerti

Il Cammino di Finisterre

Il Cammino di Finisterre

Il Cammino di Finisterre è il prolungamente del Cammino di Santiago fino all’Oceano Atlantico, precisamente al faro di Finisterre. Si può percorrere in soli tre giorni ed offre panorami ed emozioni veramente indimenticabili!

Il Cammino di Santiago in 10 giorni

Il Cammino di Santiago in 10 giorni

Scopri il cammino di Santiago in 10 giorni da Astorga, percorrendone gli ultimi 260 Km, attraversando paesaggi fantastici e conoscendo persone uniche.

Dingle Way
2 Commenti
  1. Goodmorning.
    Is it possible have a guide write in Italian language?
    Thank you

    Rispondi
    • Ciao Lara, purtroppo non sono riuscito a trovare nessuna guida in italiano, ma solo quella che ho indicato nell’articolo. Potresti provare a leggere le varie descrizioni sul sito ufficiale, facendolo tradurre in italiano dal tuo browser, altrimenti, se posso esserti utile nella pianificazione, fammi sapere così cerco di aiutarti!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *